La legge n. 156/2021 di conversione del Dl Infrastrutture, approvata in Senato giovedì 4 novembre 2021 e pubblicata nella Gazzetta Ufficiale in data 9 novembre 2021 n.267, prevede una riforma di alcune norme del Codice della Strada per quanto riguarda multe, parcheggi disabili, monopattini, foglio rosa e guida senza casco.

In breve, ecco le modifiche principali.

a) Multa per guida con smartphone.
Alla lista dei dispositivi che non si possono utilizzare alla guida dei veicoli sono stati aggiunti “smartphone, computer portatili, notebook, tablet e dispositivi analoghi che comportino anche solo temporaneamente l’allontanamento delle mani dal volante”. In caso di violazione, è prevista una multa.

b) Parcheggio nel posto auto riservato ai disabili.
Innalzamento delle multe per chi parcheggia il proprio veicolo nei posti riservati ai disabili: le sanzioni andranno da 168,00 euro a 672,00 euro (prima gli importi andavano da 84,00 a 335,00 euro), e i punti decurtati alla patente da 2 diventano ora 6. Inoltre, il parcheggio sulle strisce blu diventa gratuito per le persone disabili da gennaio 2022.

c) Parcheggi rosa per le donne in gravidanza e i neo genitori.
Diventano ufficiali anche i “parcheggi rosa”, destinati alle donne in stato di gravidanza e genitori con figli fino a due anni, dietro l’esibizione del rispettivo contrassegno.

d) Strisce pedonali.
Sono stati istituiti nuovi obblighi per i conducenti di veicoli che si trovino in prossimità delle strisce pedonali: gli automobilisti dovranno dare la precedenza non solamente ai pedoni che risultino aver iniziato l’attraversamento, ma anche a quelli che risultano in procinto di farlo.

e) Passeggero senza casco
Nel caso in cui il passeggero su un motoveicolo sia privo di casco, verrà multato anche il guidatore indipendentemente dall’età del passeggero.

f) Monopattini
Sebbene il casco continui a non essere obbligatorio, diventa obbligatorio l’uso delle frecce e l’assicurazione per i monopattini a noleggio, e dovranno circolare a non oltre i 20 km/h.

g) Foglio rosa
Con la nuova legge viene confermata la validità del foglio rosa dai 6 ai 12 mesi. L’esame di guida per la patente B potrà essere ripetuto per tre volte. E’ inoltre previsto un aggravamento delle sanzioni amministrative per chi si esercita in assenza di istruttore: si va da un minimo di 430,00 euro ad un massimo di 1.731,00 euro, oltre alla sanzione accessoria del fermo amministrativo del veicolo per 3 mesi.

h) Bonus patente
La legge istituisce un contributo per chi consegue la patente di guida: fino a 1.000,00 euro per i giovani al di sotto dei 35 anni, per chi riceve reddito di cittadinanza ovvero ammortizzatori sociali.

i) Sosta auto elettriche
I parcheggi con le colonnine di ricarica potranno essere occupati unicamente per il periodo necessario per ricaricare l’accumulatore. Trascorsa un’ora scatta il divieto di sostare oltre. Esclusa dal divieto la fascia oraria tra le 23 e le 7 del mattino.

© 2021 Avvocato Martina Bolis
Informativa Privacy | P.Iva 03891340162